Insegnanti

SIMONA MARCHINI

simona-marchiniPartecipa nel 1985 al programma di Renzo Arbore Quelli della notte. Nel 1987/1988 su Rai Uno conduce prima Prossimamente non stop con Amelia Monti, poi, insieme ad Giancarlo Magalli Pronto, è la Rai?. Dal 1989 presenta per due edizioni consecutive, insieme a Piero Badaloni e Toto Cutugno il programma itinerante di Rai Uno Piacere Rai Uno. È ospite fissa della trasmissione RadioRai2 Blackout di e con Enrico Vaime Tra le numerose cariche istituzionali ricoperte da questa poliedrica donna di spettacolo ricordiamo: dal 1987 ambasciatrice Unicef per l’Italia, dal 1999 sovrintendente del Todi Arte Festival. E’ inoltre Consigliere del teatro dell’Opera di Roma, Consulente del Teatro Stabile della Marche, Presidente Fondazione Toscana Spettacolo dal 2000 sovrintendente artistico della Scuola di Musical del Teatro Politeama Pratese.

 

FRANCO MISERIA

franco-miseria

Inizia giovanissimo la sua attività coreografica al teatro Alfieri di Torino per lo spettacolo “In due sul pianerottolo”, con Macario e Rita Pavone. Nel 1976/77, assieme all’autore Marcello Mancini, è ideatore di un programma per giovani: “Piccolo Slam”, che segnerà un momento storico per la coreografia televisiva. Il 1979 lo vede entrare nel grande Olimpo del varietà televisivo con il programma “Luna Park”, dove scopre e fa conoscere alla grande platea televisiva Heather Parisi, allora giovane talento proveniente dalla danza classica. Sempre con Heather Parisi come vedètte, firma in ordine le coreografie per i seguenti  programmi: “Fantastico 1”, “Fantastico 2”, “Stasera niente di nuovo”, “Al Paradise”, “Fantastico 4”, “Fantastico 5” e con altre vedèttes i programmi “Te lo do io il Brasile” e “Te la do io l’America”, e tre edizioni di “Serata d’onore”. In “Fantastico 6” tiene a battesimo un’altra giovane debuttante che  entrerà nel cuore degli italiani: Lorella Cuccarini.  Firma le coreografie nell’ottava edizione di “Fantastico” che segnerà la storia del varietà, quella condotta da Adriano Celentano. Partecipa a vari Festival della danza, tra cui quello di Spoleto e di Nervi, con creazioni per étoiles della danza classica e contemporanea. Le sue coreografie gli valgono numerosi premi e riconoscimenti. Cura gala televisivi di RAI UNO, alla quale è stato legato con un contratto in esclusiva.  della durata di nove anni. In teatro, negli ultimi anni, ha curato la coreografia di alcuni dei più grandi successi della ditta “Garinei e Giovannini”: “Rinaldo in campo”, “Se il tempo fosse un gambero” e dell’ultimo successo di Lorella Cuccarini “Grease”. Ha realizzato videoclips curando regia e coreografia per Monica Vitti e Heather Parisi. Negli ultimi anni ha firmato le coreografie per le trasmissioni Mediaset tra cui: “Buona Domenica” con Lorella Cuccarini, “Campioni di Ballo” con Natalia Estrada, tre edizioni di “Trenta ore per la vita”, realizza in Rai le coreografie di “Francamente me ne infischio”, la trasmissione che segna il rientro di Celentano in televisione, “David di Donatello”, “San Remo Estate”, “Casa Rai Uno”, “Novecento” e “Scommettiamo che”. Ha realizzato, come regista e coreografo, il Musical “Tributo a George Gershwin” (Un Americano a Parigi) con protagonisti Christian De Sica, Lorenza Mario,  Monica Scattini, Paolo Conticini e Manuel Frattini. Ha firmato inoltre le coreografie per l’ultimo videoclip di Vasco Rossi “Buoni o Cattivi”.

 

RANKO YOKOYAMA

rankookdaritagliare

Ranko Yokoyama frequenta a New York i corsi di livello avanzato dell’ American Ballet Theatre School sotto la guida di Leon Danielian e Patricia Wilde. Presto diventa la prima ballerina della Louis Falco Dance Company. Ha viaggiato in tutto il mondo con la compagnia ottenendo consensi del pubblico ovunque. Nel 1976 diventa a sua volta anche assistente alla coreografia di Falco lavorando nelle creazioni come il balletto “Caravan” per l’Alvin Ailey American Dance Theatre (1976) e l’Australian Ballet Theatre (1978), dove esegue il ruolo principale creato originariamente per Judith Jamison. Nel 1977 Ranko viene invitata a ballare con il Nederlands Dans Teater nel ruolo principale del balletto “Lobster Quadrille”. Per il Gulbenkian Ballet di Lisbona, sostituisce lo stesso Falco in occasione della messa in scena del balletto “Hero”. Eppoi, insieme a Louis Falco e’ a Parigi per invito di Rudolf Nureyev con il balletto “Black and Blue”. Ha ballato come principal dancer nel conosciutissimo film “Saranno famosi (Fame)” della M.G.M.Productions con la regia di Alan Parker. Ranko Yokoyama si trasferisce in Italia nel 1983, lavorando al Teatro della Fenice di Venezia nell’ opera “Aida” sotto la regia di Mauro Bolognini e con le coreografie di Geoffrey Cauley, e con Sylvano Bussotti per la stagione estiva del 1984. Nel 1985 con la sua compagnia “Rompicapo” debutta al Teatro dell’Arte di Milano come coreografa. Dal 1986 al 1989 fa parte della Compagnia Italiana di Danza Contemporanea di Renato Greco come prima ballerina e assistente alla coregrafia. Ha creato le coreografie per due edizioni di ” Donna sotto le stelle – Piazza di Spagna” in Eurovisione nel 1986 e 1989. Dal 1989 al 1994 Ranko e’ stata assistente alla coreografia di Franco Miseria partecipando a Fantastico, Serata d’Onore, David di Donatello, Festival di San Remo e Stasera Lino. Dall’ estate del ‘ 95 e’ assistente alla coreografia e maitre` de ballet della compagnia di Balletto di Roma sotto la direzione di Franca Bartolomei, Walter Zappolini, e Luciano Cannito. Ha lavorato con Raffaele Paganini per il balletto ” Carmen ” per la tournee` estiva e invernale nel 2001. Nel dicembre 2001 Le viene consegnata il Premio Internazionale per l’arte dal Centro Studio L.Calogero di Reggio Calabria. Ora fa parte del corpo insegnante del Centro Studi Musical diretto da Franco Miseria. Ed è insegnante di danza per il corso di laboratorio musical presso il Teatro Politeama di Prato sotto la direzione di Simona Marchini. Effettua degli stage in varie scuole d’Italia come insegnante e coreografa di danza classica, moderna, e contemporanea.

 

SANDRA GARUGLIERI

sandragaruglieri

Nasce come attrice della Compagnia Laboratorio Nove debuttando nel 1990 in Woyzeck, prima produzione diretta da Barbara Nativi, presentata al Teatro Taganka di Mosca in occasione del Festival del Teatro Italiano. Tra i numerosi spettacoli della Compagnia cui ha preso parte: Carezze di S. Belbel, Le cognate di M. Tremblay, Dracula da B. Stoker, L’importanza di essere Ernesto di O.Wilde, Fame (Crave) di S. Kane e Il Pittore di Madonne di M.M. Bouchard, sempre con la regia di B.Nativi. È attrice nel “solo” dedicato a Silvia Baraldini, orazione civile, regia di Virginia Martini, Festival di Santarcangelo 2004. Diretta ancora da V. Martini ha recitato in Europa di D.Grieg. Negli anni ha lavorato con molti registi internazionali per le produzioni del Festival Intercity di Sesto Fiorentino: G.Cernjachovskj – Le stelle del mattino (Festival Intercity Mosca); M.Pereira – Un fado per Sinbad, (Festival Intercity Lisbona); D.Dromgoole – La purificazione (Festival Intercity Londra); Patrice Bigel – Molte notti ci hanno divisi, tratto da J. Baudrillard, (Festival Intercity Parigi); Michael Marmarinos -Inno Nazionale ovvero un teorema per stare insieme(Festival Intercity Atene). La collaborazione col regista francese Patrice Bigel è proseguita con lo spettacolo Biographie: un jeu, di Max Frisch, presentato a Parigi e recitato interamente in francese e con Natura morta in un fosso, di F.Paravidino che ha debuttato al Festival Intercity 2007 con repliche a Parigi. La collaborazione col regista Michael Marmarinos è proseguita con lo spettacolo Insenso di Dimitri Dimitriadis che ha debuttato al Festival Ellenico di Atene nel luglio 2012.

 

EMILIANA PERINA

Inizia a cantare giovanissima, e viene messa sotto contratto a soli quattordici anni dalla casa discografica Kansas. Nel 1968 ottiene un buon successo con Cento nuvole, che viene presentato anche in televisione nel programma Settevoci, condotto da Pippo Baudo, e che viene bissato l’anno successivo da Arcobaleno di gioia. Passa poi alla Variety e partecipa al Festival di Sanremo 1970 con La stagione di un fiore , scritto da Luciano Rossi ed eseguito in coppia con i Gens. Nello stesso anno partecipa al Festival Onda Nueva di Caracas, con una canzone scritta per lei dal maestro Augusto Martelli. Nel 1971 inizia l’esperienza di attrice teatrale con la commedia musicale Ciao Rudy di Garinei e Giovannini, ispirata alla figura artistica di Rodolfo Valentino, dove ha l’occasione di recitare con Marcello Mastroianni, Alberto Lionello, Mita Medici, Paola Borboni e Loredana Bertè, partecipando anche all’incisione dell’album.L’anno successivo entra nella compagnia di Tony Cucchiara, con cui recita in molti spettacoli, tra cui Caino e Abele, Storie di periferia, Pipino il breve e La Baronessa di Carini. Dopo il diploma al Piccolo Teatro di Milano recita anche in ruoli drammatici e non solo in commedie musicali. Nel 1986 recita nel ruolo di “Viola” La dodicesima notte di William Shakespeare con la compagnia di Glauco Mauri. Nel 1990 ha recitato in Zitti stiamo precipitando, di Dario Fo, con l’autore e con Franca Rame. Negli anni novanta ha lavorato anche in televisione, recitando in situation comedy come Cascina Vianello e Nonno Felice; ha recitato anche in Un eroe borghese di Michele Placido. Ha inciso una canzone nel 2005, The shay dame from Seville (tratta dal musical Victor-Victoria), per il cd benefico La voce della solidarietà.