Corsi 2020/21

Si accede ai CORSI della SCUOLA DI MUSICAL ARTEINSCENA dopo aver superato la selezione in fase di audizione.

Il biennio di corsi della scuola si svolge a cadenza quindicinale (un weekend ogni 2 settimane per circa 32 ore mensili), da fine ottobre a maggio e ogni anno si conclude con lo spettacolo di fine corso messo in scena al Teatro Politeama Pratese;

Da quest’anno è previsto l’attivazione del progetto SPECIAL GUEST STAGE che prevede, durante l’anno scolastico, 4 approfondimenti condotti da importanti personaggi dello spettacolo.

Il costo mensile del corso è di euro 150,00 per un totale di 8 rate oltre la quota associativa annuale (10,00€)

Durante i mesi di frequenza, per arricchire il loro percorso formativo, gli allievi potranno assistere gratuitamente agli spettacoli della stagione teatrale del Politeama Pratese e agli eventuali incontri organizzati con i protagonisti degli spettacoli;

 

CARATTERISTICHE DEI CORSI 

CANTO
insegnante ALESSANDRO CAMPONE

Estill Voice Training é il risultato di oltre venticinque anni di studi condotti dalla ricercatrice cantante e insegnante americana Jo Estil.  E’ un sistema innovativo per l’insegnamento della voce, che promuove la conoscenza della fisiologia per giungere ad un controllo cosciente del lavoro muscolare connesso all’emissione sonora, sviluppando così una vera padronanza e sicurezza dell’utilizzo della voce nelle sue qualità.

Estill Voice Training è un allenamento per tutti coloro che utilizzano la voce in modo artistico e professionale, Cantanti di ogni genere musicale, Attori, Cabarettisti, Animatori, Doppiatori, Logopedisti, Speakers, Insegnanti.

ESTILL VOICE ITALIA www.vocaltraining.it/centro-studi-estill-italia/
ESTILL VOICE INTERNATIONAL https://www.estillvoice.com/
ALESSANDRO CAMPONE https://www.estillvoice.com/instructors/view/279


DANZA
insegnanti  STEFANO SIMMACO, RANKO YOKOYAMA E LUCA SPADARO

Il corso comprende i seguenti stili:

Modern Jazz
Hip Hop
Tip Tap
Contemporary Fusion
Musical Theatre
Yogaflow


RECITAZIONE
insegnanti SANDRA GARUGLIERI e ILARIA CRISTINI

La capacità di recitare è un’abilità fisica: occorre un corpo, una voce, una mente sveglia e un cuore disponibile. Come in ogni disciplina sportiva, si può essere più o meno portati a quel tipo di allenamento, ma di questo si tratta.
Niente di più.
Lo studio della recitazione consiste nell’allenarsi per non ostacolare se stessi, per imparare ad affrontare l’incertezza e sentirsi a proprio agio nel salire su un palco, per recitare l’opera teatrale in modo tale che il pubblico possa comprenderla ed emozionarsi.
Questo è l’obiettivo del lavoro dell’attore e nient’altro. Attraverso le battute, le azioni, l’uso dello spazio, la gestione del suo corpo, la relazione con gli altri attori in scena con lui, l’attore crea il suo ruolo, senza psicologismi o finte emozioni. Se egli avrà perseguito gli obiettivi giusti, il personaggio funzionerà ed emozionerà il pubblico sinceramente, come se fosse vero. La pratica teatrale è articolata nei seguenti punti:

TRAINING

Lo strumento corpo
il corpo in relazione con lo spazio e con la presenza di altri corpi. L’uso del corpo come veicolo di comunicazione.

L’attenzione
La coordinazione dei movimenti
L’equilibrio/disequilibrio
Risveglio

Lo spazio fisico
Gli esercizi svolti hanno la finalità di far sperimentare la percezione dello spazio scenico e la capacità di azione al suo interno, in gruppo o singolarmente.

Capacità del corpo di ascoltare, occupare e gestire uno spazio.
Lavoro sullo “stare” semplicemente nello spazio.
Esercizi di relazione
Lavoro sui vari modi di sezionare lo spazio.

La Parola

La respirazione
Tecniche di dizione
Lettura del testo
La narrazione
Uso della parola e del gesto all’interno del racconto
La scelta del punto di vista
ImmaginazioneI
improvvisare sul testo

Lo studio del Ruolo

Obiettivo complessivo
Obiettivo della scena
Gli ostacoli
Battute e azioni
Attività di scena
Lasciarsi andare