Sabato 12 ottobre, ore 21.00

I Menestrelli pratesi

Son Ventanni
eccellenze pratesi al politeama

presenta

I MENESTRELLI PRATESI

orchestra composta da Paolo Biancalani, Claudio Bianchi, Roberto Cianchi, Luigi Marangon, Marcello Miracco e Roberto Tofani

cantanti, ospiti, caratteristi: Blebla, Lisetta Luchini, Mario Maggesi, Claudio Moradei, Stefano Motola, Silvia Querci e Tony Reale
con la partecipazione straordinaria di Marileno Querci
presenta Paolo Rosati
supervisione Sandro Querci

 

Un ottobre tutto pratese, denso di appuntamenti per celebrare i vent’anni dalla riapertura del Teatro Politeama Pratese.
SON VENTANNI. eccellenze pratesi per il Politeama,
quattro spettacoli che vedranno Stefano Simmaco, i Menestrelli Pratesi, i ragazzi di ARTEINSCENA e infine i Lions Club Prato Castello dell’Imperatore dedicare le loro serate a una raccolta fondi per i lavori di ristrutturazione del Politeama, a testimonianza di quanto la vita e la salute dell’Ex-Banchini stia a cuore a tutta la città, sin dalla sua rinascita nel 1999.

I Menestrelli Pratesi sono i cantori per eccellenza della storia della città.  Il complesso nasceva nel 1978 in Via del Serraglio a Prato, presso il negozio “Musicalcentro”, gestito dai fratelli Ferraro e Roberto Cianchi, da un’idea di Marileno Querci, cantante professionista di Campi Bisenzio e grande amico di vecchia data dei fratelli Cianchi.
Da allora ad oggi, centinaia sono state le loro esibizioni, tra concerti e trasmissioni televisive, e molti sono stati i riconoscimenti ottenuti da i Menestrelli, classificandosi tra i migliori complessi italiani di Musica Folk.
In questo spettacolo, presentato da Paolo Rosati, con la supervisione del regista e attore Sandro Querci, avremo ospiti, cantanti e caratteristi quali Blebla, Lisetta Luchini, Mario Maggesi, Claudio Moradei, Stefano Motola, Silvia Querci, Tony Reale, con la partecipazione straordinaria di Marileno Querci.

 

Il prezzo dei singoli spettacoli è di € 15.

Ricordiamo che il Teatro Politeama Pratese è stato riaperto proprio grazie alla volontà dei pratesi che hanno formato un comitato cittadino, capitanato da Roberta Betti, creando, l’8 settembre del 1994, il Politeama s.p.a., un progetto a dir poco innovativo: l’istituzione di una public company, tra le più piccole di Europa, finalizzata all’acquisto e il recupero di un teatro. Sicuramente il primo caso in Italia! Le azioni potevano essere comprate da tutti presso gli sportelli della CariPrato.
Bruno Banchini inaugurò il teatro che aveva fatto costruire da Pierluigi Nervi, nel 1925, con l’opera, la Tosca di Giacomo Puccini, interpretata dalla soprano Giuseppina Cobelli. Fedele alla tradizione, il Politeama Pratese ha riaperto ufficialmente al pubblico, il 2 gennaio del 1999, sempre con Tosca affidata alla meravigliosa voce di Madelyn Monti, diretta dal maestro Roberto Gabbiani, una produzione apposita per il teatro. Dal 1999 ad oggi, è diventato un punto di riferimento per la città, ospitando oltre al cartellone della stagione teatrale in abbonamento, i concerti della Camerata Strumentale Città di Prato; ha ristrutturato il Ridotto che è sede di incontri, convegni e della rassegna jazz “Politeama in primo piano”, a cura di Mirko Guerrini; ha aperto le sue porte ai giovani e alla loro formazione nel mondo dello spettacolo con l’istituzione del laboratorio di Musical ARTEINSCENA, diretta da Simona Marchini.


BIGLIETTERIA